di Redazione/ Grande afflusso di pubblico alla serata d’apertura del Festival con Goodbye Darling. I am off to Fight alla presenza del regista Simone Manetti e alla protagonista del film Chantal Ughi, la combattiva star del festival.  L’On The Road Film Festival anche quest’anno si terrà negli spazi dello storico Cinema Detour di Via Urbana 107 a Roma, fino al 29 ottobre prossimo, con una settimana densa dedicata alle sezioni in Concorso, vera e propria vetrina per il cinema indipendente proveniente da ogni parte del pianeta.

Tema di questa edizione, Tracce, memorie, incontri. Ovvero la necessità del viaggio come esperienza di contatto, di superamento, di interrelazione con l’altro e con il paesaggio. Oltre 3000 le pellicole candidate a far parte della rosa dei dodici lungometraggi in competizione, dei quali sei diretti da donne o con donne protagoniste. In concorso una selezione di titoli provenienti dai più importanti festival, con molte anteprime internazionali e nazionali. Due le sezioni in concorso: The Road, che accoglie lunghi e mediometraggi di ogni genere e formato (film a soggetto, documentario, animazione, reportage, episodi di serie tv e web serie, sperimentale e film d’arte), e Short>Cuts dedicato al cortometraggio narrativo e sperimentale.

Tra i tanti ospiti: Chantal Ughi e Simone Manetti, Manuela Morgaine (regista di Another World), Tommaso Cotronei (regista di Covered with the Blood of Jesus) e Alessandro Negrini (regista di Maree).

Tra i titoli italiani Ciao amore, vado a combattere, Miglior Film Italiano e Premio Speciale della Giuria come Migliore Opera al Biografilm 2016, interpretato da Chantal Ughi, ex modella, attrice e cantante, ora campionessa di Muai Thai, la boxe thailandese. L’anteprima italiana di Mali Blues di Lutz Gregor, selezionato al Toronto Film Festival e al Raindance di Londra, uno straordinario viaggio musicale in compagnia delle star della scena maliana (tra cui la chitarrista e compositrice Fatoumata Diawara) sullo sfondo della minaccia incombente del radicalismo islamista. Arriva dalla Francia il film Riso alla Cantonese, della regista francese di origini cinesi Mia Ma, già vincitore del festival Jean Rouche di Parigi, sul dilemma dell’identità delle seconde generazioni. Della regista francese Manuela Morgaine di origini egiziane, l’anteprima italiana di Another World – Those Who Come by the Sea, una visione personale e drammaticamente poetica del fenomeno migratorio accompagnata dalla voce di Erri De Luca che legge la sua poesia “Mare Nostro. Preghiera laica”. Sempre nell’ambito del documentario sociale di ricerca, Covered with the Bloods of Jesus, selezionato alla Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro 2016, realizzato nella regione del Delta del Niger dal regista Tommaso Cotronei (premiato al Torino Film Festival nel 2005) un viaggio tra i più deboli, schiacciati da quel gigante che è l’economia globale.

Al termine della settimana di proiezioni verranno consegnati ai vincitori il Premio della Giuria al Miglior Film On the Road, il Premio del Pubblico al Miglior Film On the Road, il Premio della Giuria al Miglior Cortometraggio On the Road, il Premio Accademia di Cinema Griffith al Miglior Corto Narrativo (assegnato dall’Accademia di Cinema e Televisione Griffith di Roma), Menzione Speciale della Giuria e il Premio del Pubblico al Miglior Cortometraggio. Le premiazioni avranno luogo sabato 29 ottobre.

Quanto alle Giurie, due le donne Presidenti e una squadra composta da una rappresentanza della critica cinematografica, della distribuzione indipendente e del mediattivismo innovativo. Presiede la giuria dei lungometraggi Mariuccia Ciotta, giornalista, critica cinematografica e scrittrice. Con lei, Donatello Fumarola, critico, autore televisivo e distributore cinematografico, e Cristina Torelli, autrice televisiva e operatrice culturale. Presidente della Giuria della sezione Short>Cuts sarà invece la scrittrice e pittrice Chiara Rapaccini assieme al giornalista e regista Francesco Conte e alla critica dell’arte e operatrice culturale Ornella Vaiani.

Se ti è piaciuto quello che hai letto, perché non lo condividi?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.